“Condanna per reato tributario: l'Agenzia delle Entrate deve provare il danno patrimoniale subito

in Diritto
15. 01. 06
posted by: Super User
Visite: 824
Condanna per reato tributario: l'Agenzia delle Entrate deve provare il danno patrimoniale subito (Cass. Pen., Sez. III, 19 dicembre 2014, n. 52752).

Per la configurabilità del reato è indispensabile la presentazione della dichiarazione e l'effettivo inserimento nella stessa degli elementi fittizi cosicchè tutti i comportamenti tenuti dall'agente

Per la configurabilità del reato è indispensabile la presentazione della dichiarazione e l'effettivo inserimento nella stessa  degli elementi fittizzi cosicchè tutti i comportamenti tenuti dall'agente prima della presentazione della dichiarazione annuale sono irrilevanti ai fini penali e non possono dare luogo nemmeno ad una forma di tentativo punibile ex art. 3 D.Lgs. 10 marzo 2000, n. 74. Conseguentemente, secondo la sentenza in commento, l'imputato nel processo penale può essere condannato al risarcimento del danno consistente nel tributo evaso soltanto quando l'amministrazione, costituitasi parte civile, fornisca la concreta, puntuale e specifica prova che tale danno si sia concretamente verificato, ossia che in conseguenza del reato l'amministrazione stessa non abbia più la possibilità di recuperare, nemmeno coattivamente, il credito erariale del contribuente.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It
  
Sopra

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.