Genitore diritto al rilascio del passaporto del figlio

in Diritto
15. 01. 15
posted by: Super User
Visite: 674
Il genitore ha diritto al rilascio del passaporto se ciò non contrasta con l'interesse della prole.

Trib. di Vercelli, Decreto, 12 dicembre 2014. Il provvedimento con cui il Giudice Tutelare supera e vanifica il diniego al rilascio del passaporto, opposto dall'altro genitore, è volto a valutare la corrispondenza all'interesse del figlio.Tale provvedimento, pertanto, è legittimamente emesso nel caso in cui il mancato assenso dell'altro genitore sia pretestuoso ovvero nel caso in cui l'espatrio del richiedente non contrasti con l'interesse della prole.

Il provvedimento con cui il Giudice Tutelare supera e vanifica il diniego al rilascio del passaporto, opposto dall'altro genitore, è volto a valutare la corrispondenza all'interesse del figlio.Tale provvedimento, pertanto, è legittimamente emesso nel caso in cui il mancato assenso dell'altro genitore sia pretestuoso ovvero nel caso in cui l'espatrio del richiedente non contrasti con l'interesse della prole.

La fattispecie è regolata dall'art. 3, comma 1, lett. b)3, comma 1, lett. b), L. 21 novembre 1967, n. 1185L. 21 novembre 1967, n. 1185, che consente al Giudice Tutelare di superare il diniego al rilascio del passaporto, opposto dall'altro genitore esercente la responsabilità sulla prole, ove il diniego stesso si riveli pretestuoso oppure non fondato su esigenze di rango superiore, normativamente previste.Una di tali esigenze è rappresentata dall'interesse della prole a ricevere cura, educazione, istruzione e mantenimento da entrambi i genitori affidatari ed esercenti la responsabilità. La decisione del Giudice Tutelare merita di essere condivisa, in quanto si pone in linea di continuità con la giurisprudenza della Suprema Corte (cfr., da ultimo, Cass., 5 febbraio 2013, n. 2696Cass., 5 febbraio 2013, n. 2696), secondo la quale il procedimento di autorizzazione al rilascio del passaporto rientra tra quelli di volontaria giurisdizione, essendo volto non già a dirimere in via definitiva un conflitto tra diritti soggettivi dei genitori del minore, bensì a valutare la corrispondenza del mancato assenso di uno di loro all'interesse del figlio ed è, dunque, espressivo di una forma gestoria dell'interesse del minore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It
  
Sopra

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.