Il vizio psichico del marito e annullamento del matrimonio concordatario

in Diritto
15. 07. 21
posted by: Super User
Visite: 734
Il vizio psichico del marito e annullamento del matrimonio concordatario Cass. Civ., Sezione I, 6 luglio 2015, n. 13883.

In tema di delibazione della sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità di un matrimonio concordatario per difetto di consenso, le situazioni di vizio psichico assunte dal giudice ecclesiastico come comportanti incapacità del soggetto, al momento della manifestazione del consenso, a contrarre il matrimonio non si discostano sostanzialmente dall'ipotesi d'invalidità contemplata dall'art. 120 c.c.

In tema di delibazione della sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità di un matrimonio concordatario per difetto di consenso, le situazioni di vizio psichico assunte dal giudice ecclesiastico come comportanti incapacità del soggetto, al momento della manifestazione del consenso, a contrarre il matrimonio non si discostano sostanzialmente dall'ipotesi d'invalidità contemplata dall'art. 120 c.c.

Cosicché è da escludere che il riconoscimento dell'efficacia di una tale sentenza trovi ostacolo in principi fondamentali dell'ordinamento italiano.

In particolare, specifica la Cassazione, tale contrasto non è ravvisabile sotto il profilo del difetto di tutela dell'affidamento della controparte, poiché, mentre in tema di contratti la disciplina generale dell'incapacità naturale dà rilievo alla buona o malafede dell'altra parte, tale aspetto è ignorato nella disciplina dell'incapacità naturale, quale causa d'invalidità del matrimonio, essendo in tal caso preminente l'esigenza di rimuovere il vincolo coniugale inficiato da vizio psichico.

Nel caso di specie, la Suprema Corte ha ritenuto immune da censure la decisione impugnata con la quale la corte del merito aveva dichiarato efficace nella Repubblica italiana la sentenza del tribunale ecclesiastico con la quale era stata dichiarata la nullità del matrimonio concordatario contratto dalle parti in causa per grave difetto di discrezione di giudizio circa i diritti e doveri matrimoniali essenziali dovuto a cause di natura psichica in capo all'odierno resistente.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It
  
Sopra

Utilizziamo i cookie per offrirti un servizio migliore e personalizzare la tua esperienza. Se continui nella navigazione ci autorizzi all’uso dei cookie, altrimenti puoi sempre decidere di accettarne solo alcuni o non accettarne affatto.